Allineamento 

L'allineamento professionale assicura risultati di prova affidabili nelle prove su compositi.  
Se il provino da testare è fragile è sempre importante che ci sia un allineamento esatto dell'asse di prova con l'afferraggio, si tratta di una caratteristica importante anche nelle prove di creep e fatica.

Che cos'è l'allineamento? 

Se durante una prova di trazione un provino si piega, si verificano picchi di deformazione che a loro volta si verificano sotto carico crescente in prossimità dei punti di fissaggio. Il risultato è una rottura prematura apparente con un punto di rottura vicino agli afferraggi. I punti di rottura come questi sono indicatori di disallineamento della macchina di prova. Poiché questi picchi di tensione e di deformazione non sono visibili direttamente nella macchina di prova, il materiale è caratterizzato per indicare la distribuzione omogenea di deformazione su tutta la sezione trasversale. Ciò porta ad una errata interpretazione dei valori di forza e deformazione misurati, che ha un impatto sui moduli di trazione misurati e sui valori della resistenza.

Come può essere evitato il disallineamento? 

La macchina di prova deve prima di tutto essere dotata di afferraggi idonei. Devono essere in grado si afferrare il provino assialmente in modo riproducibile ogni volta che si esegue il test e non devono provocare alcun movimento di rotazione o ribaltamento quando sotto carico. Il sistema degli afferraggi non può avere un giunto universale inclinabile o supporti mobili liberamente, poiché questi non sono tenuti in una posizione iniziale definita e trasferiscono movimenti non permessi al provino durante la prova attraverso l'allineamento. Gli afferraggi paralleli sono i più adatti all'utilizzo, da montare su un asse di trazione fissa ma regolabile (in tutte le direzioni). Ciò consente di allineare l'intero asse di trazione prima della prova in modo che rimanga sotto carico costante in questo allineamento.

Come può essere misurato l'allineamento? 

La base teorica per la misurazione dell'allineamento è definita nella normativa ASTM E1012. Il grado di disallineamento è un fattore che dipende dalla geometria del provino. Per questo è importante che l'allineamento sia sempre determinato in relazione alla forma del provino da testare. Per semplificare il procedimento, viene definito dal Nadcap Audit Criteria AC 7122 un provino di riferimento per compositi, le cui dimensioni sono molto simili a quelle del tipo provino per le prove di trazione. Questo tipo di provino è solitamente usato per le misurazioni dell'allineamento. Il provino metallico strumentato per verifica dell'allineamento, ha un totale di 12 strain gage distribuiti sui tre piani. Questi strain gage sono strumentati e collegati all'amplificatore di misura. Una speciale sequenza di prova nel testXpert II legge i valori misurati e visualizza in tempo reale i valori di curvatura e di offset dell'asse di prova. I prompt di impostazione del software aiutano l'utente ad allineare l'asse di prova con precisione e a creare un rapporto relativo alla verifica e alla regolazione dell'allineamento.
Top