Utilizzo dei cookie
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per garantirti una migliore esperienza utente. Continuando a navigare nel sito,
accetti l’utilizzo dei cookie. Puoi cambiare questa impostazione in qualsiasi momento cliccando su "maggiori informazioni".

 
Maggiori informazioni
  • Calibrazione secondo la ISO 7500, Classe di precisione 1 -  Calibrazione secondo la ISO 7500, Classe di precisione 0.5 - Linearità secondo la ISO 7500

Calibrazione e precisione secondo la ISO 7500-1

Le celle di carico Xforce soddisfano tutti e 5 i requisiti ISO 7500-1 sulle classi di accuratezza su una ampia scala di misurazione.

  • Insieme al testControl le celle di carico Xforce HP e Xforce K offrono una linearità migliore di quella richiesta dalla ISO 7500. L'errore di linearità massimo (relativo alla precisione) è inferiore all’ 1% del valore misurato fino allo 0.1% della capacità nominale della cella di carico, e fino allo 0.4% della capacità della cella di carico è pari allo 0.25% del valore misurato.
  • Questo range di misurazione così ampio spesso evita la necessità di una seconda cella di carico escludendone l'acquisto e la conseguente calibrazione annuale.
  • Anche con pre-carichi alti dovuti a dispositivi di prova o afferraggi pesanti, virtualmente il range di misura resta disponibile. La cella di carico può essere utilizzata fino alla piena capacità anche quando i dispositivi o le morse rappresentano il 45% della capacità della cella di carico.

Cella di carico Xforce K, Fmax 20 kN

Protezione sovraccarichi, limiti di forza

  • Le celle di carico sono estremamente robuste e possiedono un'alta potenza di funzionamento (fino al 150% della loro capacità massima), per questo la necessità di protezione da sovraccarichi spesso può essere evitata.
  • Tutte le celle di carico Xforce sono molto robuste e possono sopportare carichi fino al 300% della loro capacità, senza danni permanenti fino a 150%.
  • Le celle di carico Xforce HP da 5 a 100 N hanno la protezione da sovraccarichi integrata e per questo protette da sovraccarichi maggiori.
  • L'utilizzo dei finecorsa del sistema di prova creano una protezione delle celle e dei dispositivi di prova per evitare il superamento dei target della corsa della traversa (integrati solo nelle macchine e software Zwick Roell).
  • I limiti di carico possono essere confgurati nel testXpert II per spegnere automaticamente il sistema di prova a livelli predefiniti, creando un'ulteriore protezione delle celle.

Auto identificazione del plug del sensore

Queste celle di carico intelligenti hanno un unico sistema elettronico di identificazione all'interno di una EEPROM.

  • Il software di prova testXpert II identifica automaticamente il tipo di sensore e le relative proprietà.
  • I limiti di forza sono importati automaticamente
  • I sovraccarichi del sensore più i dati sono salvati nella EEPROM

Richiesta di contatto
Titolo*
Nazione*
* Campi richiesti