Utilizzo dei cookie
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per garantirti una migliore esperienza utente. Continuando a navigare nel sito,
accetti l’utilizzo dei cookie. Puoi cambiare questa impostazione in qualsiasi momento cliccando su "maggiori informazioni".

 
Maggiori informazioni
ISO 75 e ISO 306

Strumenti per la determinazione della "Heat deflection temperature" secondo le norme ISO 75 e ISO 306.

Gli strumenti HDT / Vicat Zwick sono stati progettati per test pratici in ricerca e sviluppo, controlli all'accettazione merci e monitoraggio di prodotti a scopi istruttivi e formativi. Sono disponibili vari strumenti con fino a 6 stazioni di prova. Un PC collegato permette la parametrizzazione della sequenza di prova e la visualizzazione dei valori misurati (opzione).


Parametrizzazione conveniente e valutazione tramite testXpert II

Vicat ISO 306 e HDT ISO 75

Strumenti per la determinazione della "Heat deflection temperature" secondo le norme ISO 75 e ISO 306.

Svariate applicazioni relative alla plastica stanno poenendoi richieste importanti riguardo la resistenza al calore. Un importante valore riguardo la resistenza alla temperatura di plastiche è la heat deflection temperature. Questa può essere divisa in temperatura di rammollimento Vicat HDT (heat deflection temperature). In entrambi i metodi un olio di bagno viene riscaldato ad una temperatura definita, questa viene registrata ad una deflessione o profondità di penetrazione specificata dalla norma.

  1. Heat deflection / distortion temperature secondo la ISO 75 (HDT)
  2. Temperatura di rammollimento Vicat (VST) secondo ISO 306

Heat deflection temperature secondo ISO 75 (HDT)

Heat deflection temperature secondo ISO 75 (HDT)

La prova di HDT (ISO 75 -1/2/3) indica il comportamento dei diversi materiali sottoposti a carico costante ad alta temperatura. Viene generalmente eseguita su termoplastici, gomma dura e laminati.

Sequenza di prova

  • Il provino viene posizionato nel kit di flessione a 3 punti e caricato con i pesi necessari ad ottenere lo sforzo specificato dalla norma.
  • Durante la prova viene mantenuta una temperatura del bagno d'olio di 120K/h.
  • Viene determinata la temperatura alla quale il provino raggiunge la deflessione specificata nella norma.

Temperatura di rammollimento Vicat  (VST) secondo ISO 306

Temperatura di rammollimento Vicat (VST) secondo ISO 306

La temperatura di rammollimento Vicat (VST) indica la temperatura alla quale il materiale termoplastico inizia a rammollire in modo definitivo. Questa temperatura è determinata utilizzando un penetratore a forma di ago con un'area di contatto di 1 mm².

Sequenza di prova

  • Il penetratore viene appoggiato al provino e caricato con i pesi a seconda della necessità di prova.
  • Il provino viene quindi riscaldato ad una determinata velocità di riscaldamento costante.
  • La temperatura di rammollimento viene determinata quando il penetratore incide il provino per una profondità di 1 mm.
  • Entrambe le norme ISO 306 e ASTM D 1525 descrivono la stessa procedura di prova.

La ISO 306 distingue tra 2 procedure e 2 differenti velocità di riscaldamento, di conseguenza si hanno 4 diversi metodi di prova:

  1. Metodo A = carico 10 N, riscaldamento a 50 K/h
  2. Metodo A = carico 10 N, riscaldamento a 120 K/h
  3. Metodo B = carico 50 N, riscaldamento a 50 K/h (metodo di riferimento per test comparativi secondo ISO 13050-1)
  4. Metodo B = carico 50 N, riscaldamento a 120 K/h

Vicat Dry e metodo a secco secondo ISO 306

Vicat Dry e 'Metodo a secco'

Generalmente il riscaldamento dei provini avviene per mezzo di un bagno d'olio. Un'alternativa è rappresentata dal metodo a secco, dove il riscaldamento viene effettuato tramite piastre metalliche. Il Vicat Dry, è la soluzione Zwick studiata appositamente per questo metodo.


Richiesta di contatto
Titolo*
Nazione*
* Campi richiesti